Microsoft presto rilascerà il suo ultimo aggiornamento semestrale per Windows 10. A seguito dell’update dello scorso autunno, questo aggiornamento si chiamerà Spring Creators Update.

In questo articolo andiamo a vedere quali sono le novità, funzionalità e miglioramenti apportati al design di Windows 10. In questo caso vi preannuncio che non troverete cambiamenti drastici, come magari visto nello scorso update, ma ci sono una serie di nuove ed utili funzionalità da conoscere.

Spring Creators Update – Sequenza temporale

Spring Creators Update - Sequenza temporale

Task View ora mostra i file modificati nel tempo. Prima dell’aggiornamento Spring Creators, quando si faceva clic sul pulsante Visualizzazione attività alla destra di Cortana (o premendo il tasto Windows + Tab), venivano visualizzate le miniature delle app e delle finestre attive. Ora il Task View include una linea temporale, posta sotto la finestra corrente, che mostra le miniature dei file e dei siti a cui avete avuto accesso negli ultimi 30 giorni.

Possiamo fare clic su una miniatura nella Timeline per aprire il file o il sito. (Purtroppo, Chrome e altre app di terze parti non sono ancora compatibili con questa funzione)

Se preferite che la vostra attività recente non compaia nella Timeline, andate in Impostazioni> Privacy> Cronologia attività e disattivate la voce Mostra attività dagli account.

Spring Creators Update – Condivisione in prossimità

Spring Creators Update - Condivisione in prossimità

Apple integra AirDrop, ora Microsoft utilizza la Condivisione in prossimità. Con questa funzione è possibile condividere file e collegamenti con i PC presenti nelle vicinanze (naturalmente i PC vicini dovranno eseguire l’aggiornamento Spring Creators e avere il Bluetooth attivo).

Possiamo attivare la condivisione nelle vicinanze dal Centro operativo, dove troveremo un nuovo pulsante etichettato Condivisione in prossimità. Con la funzione abilitata, vedremo una nuova area nel menu di condivisione in Esplora file, Edge, Foto e altre app Microsoft.

Andiamo su Impostazioni> Sistema> Esperienze condivise per impostare il livello di tolleranza della condivisione, Solo nelle vicinanze o Solo dispositivi.

Focus assist o Assistente notifiche

La modalità non disturbare di Windows 10 ha ora un nome ancora più strano. Quello che una volta veniva chiamato “Quiet hours” ora si chiama Focus assist. La vecchia funzionalità potevamo semplicemente attivarla o disattivarla, ora Focus assist divide le opzioni in tre step: Off, Solo priorità e Solo allarmi.

Solo Priorità disabilita le notifiche ad eccezione di quelle app e persone aggiunte al vostro elenco di priorità. Solo gli allarmi disabilita completamente le notifiche tranne per gli allarmi.

Possiamo impostare l’Assistente notifiche andando su Impostazioni> Sistema> Assistente notifiche.

Recupero password per gli account locali

In passato, se sceglievate di accedere al vostro PC con un account di amministratore locale e non con un account Microsoft, era meglio non dimenticare la password. In caso contrario era impossibile accedere al sistema. Con lo Spring Creators Update, possiamo impostare tre domande di sicurezza per un account locale, a cui possiamo rispondere se non ricordiamo la nostra password.

Andiamo su Impostazioni> Account> Opzioni di accesso e facciamo clic su Aggiorna le domande di sicurezza per impostarle.

Spring Creators Update – Scegli la tua GPU

Spring Creators Update - Scegli la tua GPU

Per i computer portatili con doppia grafica, Spring Creators Update semplifica la selezione delle app che utilizzano il chip grafico integrato per una migliore durata della batteria o il chip grafico dedicato per prestazioni migliori. Ora Windows 10 decide da solo quali app necessitano di grafica dedicata; se non utilizzate Photoshop o giochi 3D, verrà quindi selezionata la grafica Intel integrata.

Ora possiamo avere un maggiore controllo su tali decisioni, basta andare su Impostazioni> Sistema> Schermo e fare clic su Impostazioni grafiche, scegliete le applicazioni impostando le preferenze grafiche per ciascuna di loro.

Schede silenziate in Edge (finalmente)

Perché per qualcosa di così semplice ci è voluto così tanto tempo? Il browser Edge di Microsoft raggiunge finalmente Chrome e Firefox consentendo di disattivare l’audio dalle schede del proprio browser.

Basta fare clic sull’icona dell’altoparlante di una scheda per disattivarla. Facendo nuovamente clic andremo a riattivare l’audio.