Un rumor pubblicato sull’account twitter di ReHWolution suggerisce che le imminenti schede madri TRX40 di AMD, che ospiteranno la piattaforma Threadripper 3000, potrebbero non essere retro-compatibili con i vecchi processori Threadripper Gen 1 e Gen 2 e viceversa. Questa sarebbe una grande novità, perché AMD è riuscita finora a mantenere la sua filosofia non aggiornando i socket quando si cambia piattaforma.

Le schede madri AMD TRX40 in arrivo a novembre non saranno compatibili con le CPU Threadripper di prima e seconda generazione

TRX40 Threadripper 3000 AMD

AMD è stata elogiata per non aver cambiato sock ad ogni aggiornamento dei propri chip, ma sembra che l’aumento dei core e il passaggio ai 7nm potrebbe costringere l’azienda ad abbandonare TR4 passando ad un nuovo design. AMD potrebbe avere diverse ragioni per farlo, ma la più probabile è dovuta alla tecnologia a 7 nm che richiede una modifica del layout (che a sua volta ha richiesto una ridefinizione del socket).

AMD avrebbe potuto ovviare a questo problema, ma la soluzione sarebbe proibitiva in termini di costi. Un altro potenziale motivo è dovuto al fatto che AMD stia lavorando su un threadripper a 64 core e il vecchio socket TR4 potrebbe non essere stato del tutto compatibile con un numero di core così elevato. È anche possibile che questo rumor risulti completamente errato e AMD ci sorprenderà ancora una volta, ma considerando la loro promessa di compatibilità fino al 2020, questo non andrebbe tecnicamente contro quanto dichiarato in passato.