Nella maggior parte dei casi non incorrerete in alcun problema utilizzando un altoparlante Amazon Echo. Subito pronti per l’uso, sono facili da configurare per fornirci indicazioni su ricette, risultati sportivi, bollettini meteorologici, musica e altro ancora.

Ma la tecnologia non è mai perfetta e a volte le cose possono andare storte con Alexa. Ecco alcuni dei più comuni problemi affrontati e risolti con Alexa.

Comprendere le notifiche dell’anello luminoso

Notifiche Amazon Echo colori anelli luminosi
Amazon Echo anelli luminosi

La stragrande maggioranza delle volte Alexa rimane completamente latente fino a quando non viene chiamata. Ma l’anello posto sulla parte superiore di Echo si accende in sette colori diversi, che possono avvisarci se c’è un problema.

  • L’anello viola indica che si è verificato un problema durante la configurazione Wi-Fi.
  • L’anello arancione indica che il dispositivo è attualmente connesso alla rete.
  • L’indicatore Rosso fisso dimostra che il microfono è stato spento e Alexa non sta ascoltando attivamente i comandi.

Per maggiori informazioni sui vari colori che può assumere l’anello luminoso e i suoi significati, abbiamo realizzato una guida dedicata a questo argomento.

Problemi con Alexa

Durante l’utilizzo di Amazon Echo abbiamo avuto pochissimi problemi, molti dei quali sono stati risolti facilmente con un ciclo di spegnimento e alcune semplici modifiche alle impostazioni. Ecco alcune soluzioni ai problemi che potreste incontrare.

Alexa non riesce a trovare i dispositivi smart-home

Se state cercando di aggiungere dispositivi smart-home all’altoparlante Alexa, per prima cosa controllate che il dispositivo da aggiungere sia supportato in modo nativo.

Di seguito proponiamo un elenco di dispositivi, in costante crescita, già compatibili con l’assistente virtuale: Honeywell, Insteon, Lifx, Nest, Philips Hue e Wink. Tuttavia, molti dispositivi hanno aggiunto il supporto ufficiale di Alexa tramite Skills.

Alexa Amazon Echo salotto
Amazon Echo Consigli sul posizionamento

Per aggiungere un nuovo dispositivo, aprite l’app Alexa, passate su Smart Home e tappate su Scopri dispositivi nella sezione I tuoi dispositivi. Anche se possedete dispositivi non supportati in modo nativo, Alexa ha un canale IFTT ufficiale che si integra anche con Yonomi, con un ampio elenco di dispositivi smart-home supportati. Se avete già aggiunto i dispositivi ma Alexa non riesce a connettersi a loro, ci sono almeno due soluzioni possibili:

Controllare il comando che state utilizzando per richiamare il dispositivo. I comandi variano molto tra i diversi dispositivi, possono essere comandi specifici, con piccole differenze nel fraseggio.

Alcuni dispositivi smart-home hanno problemi a rimanere connessi a causa di questioni di carattere software e reti affollate. Con un semplice ciclo di spegnimento dei dispositivi collegati il problema si risolverà nella maggior parte dei casi.

Alexa si disconnette dal Wi-Fi

Se il vostro altoparlante Echo non è collegato alla rete stabilmente, vediamo come procedere per risolvere questo problema.

Per prima cosa, spegnete e riavviate tutto: sia il router/ modem che l’altoparlante Alexa. Successivamente, provate a riprodurre l’audio in streaming per alcuni minuti per vedere se il problema si ripresenta. In tal caso, provate a spostare l’altoparlante lontano da altri dispositivi, preferibilmente più vicino al router, provando anche a collegare Echo alla banda da 5 GHz del router (se disponibile).

Alexa non vi sente molto bene

Col passare del tempo, potreste notare che gli altoparlanti Alexa sembrano non sentirvi come una volta.

Un buon punto di partenza è quello di riavviare i dispositivi. Se ciò non risolve il problema, provate a spostare l’altoparlante lontano da ostacoli e ad almeno 20 centimetri dalla parete.

Spostiamo L’Echo da fonti rumorose, ad esempio è sconsigliabile posizionarlo vicino alla televisione o ad una finestra che rimane sempre aperta.

Inoltre, possiamo utilizzare la funzione di Voice Training, che si trova in Impostazioni nell’app Alexa, per far apprendere ad Alexa il timbro della nostra voce, migliorando l’apprendimento dei nostri comandi.

Attivazione accidentale

Se il vostro altoparlante è vicino al televisore, l’attivazione accidentale di Alexa può verificarsi un gran numero di volte.

Interazione con Amazon Echo
Amazon Echo anelli luminosi

Questa può risultare una vera seccatura quando Alexa inizia a rispondere ad affermazioni fatta dal programma televisivo che state ascoltando. Ci sono espedienti per minimizzare questo rischio:

  • Spostare l’altoparlante più lontano dal televisore.
  • Premere l’interruttore per silenziare l’altoparlante quando si guarda la TV.
  • Cambiare la parola predefinita “Alexa” per risvegliare l’altoparlante.

Gli allarmi e le notifiche sono troppo rumorosi

Potreste aver notato che gli allarmi o il timer dell’altoparlante suonino ad un volume più elevato rispetto a quello di riproduzione di Alexa. Questo perché il volume della sveglia viene controllato separatamente all’interno dell’app Alexa.

profili vocali Alexa Amazon Echo
Amazon Echo Consigli profilo vocale

Per impostare la sveglia, il timer e il volume delle notifiche, aprite l’app Alexa su Android o iOS e andiamo su Impostazioni> [nome del vostro dispositivo]> Suoni e trascinate il cursore sul livello del volume desiderato.

Streaming con Spotify

Gli altoparlanti Alexa di Amazon sono in grado di trasmettere musica da servizi di terze parti come Spotify, iHeartRadio, TuneIn e Pandora. Di questi, Spotify sembra avere più intoppi rispetto agli altri servizi, con la musica che interrompe a caso lo streaming senza una buona ragione.

Non esiste una soluzione definitiva per questo problema, ma possiamo scollegare l’app e impostare nuovamente la connessione con Spotify.

Per scollegare Spotify, aprite l’app Amazon Alexa e andiamo in Impostazioni> Musica e Media> Spotify. Tappiamo su Scollega account da Alexa e confermate toccando Scollega. Quindi, tappiamo su Collega account su Spotify.com ed seguite le istruzioni per accedere nuovamente all’account.

Un’altra risposta al problema potrebbe riguardare l’account Spotify. A differenza di Google Home, che consente agli utenti gratuiti di Spotify di eseguire lo streaming, Alexa richiede un account Spotify Premium per lo streaming.