Spesso, dopo aver installato Windows 10 utilizzando il Media Creation Tool di Microsoft, può capitare che la vostra chiavetta USB rilevi meno spazio disponibile rispetto alla capacità originale. Ad esempio soli 32 GB di memoria, invece di 64 GB.

Questo capita perché dobbiamo re-inizializzare lo spazio sulla chiavetta USB creando una nuova partizione primaria. In questa guida andiamo a vedere come ripristinare lo spazio originale di una chiavetta USB recuperando la capacità di memorizzazione che avevate al momento del suo acquisto.

  • Colleghiamo la chiavetta USB ad un PC con Windows 10.
  • Apriamo lo strumento Esegui (digitate Esegui nella Ricerca Windows o su tastiera Win + R).
  • Digitate diskpart nella finestra e clicchiamo su OK
esegui diskpart
  • Ora si aprirà lo strumento diskpart.exe.
  • Nel campo seguito alla barra, digitiamo il comando list disk e diamo Invio. Questo comando farà comparire un elenco di tutti i dischi presenti e collegati al PC.
Strumento diskpart Windows 10 supporti memoria
  • Individuiamo la chiavetta USB che ci dà problemi tra i vari supporti di memoria collegati.
  • Digitiamo il comando select disk e il numero del disco, nel nostro caso sarà select disk 2.
  • Ora digitiamo il comando clean e diamo Invio. Verranno cancellate tutte le eventuali partizioni che limitavano la capacità originale della chiavetta USB.
Formattazione chiavetta USB Windows-10
Ripristinare spazio chiavetta usb: Formattazione
  • Terminata questa fase, andiamo a re-inizializzare lo spazio sulla chiavetta USB creando una nuova partizione primaria.
  • Digitiamo il comando create partition primary e diamo Invio.
  • La procedura ha una durata di pochi secondi. Terminata apriamo Esplora file e clicchiamo con il tasto destro sulla chiavetta USB, selezionate Formatta…

Avviate la formattazione della chiavetta con i valori predefiniti. Ora la chiavetta USB avrà la quantità di memoria originale.