In questo tutorial, vedremo come ripristinare nel dettaglio una vecchia foto o comunque un’immagine rovinata dal tempo. Capita infatti di ritrovare vecchie foto malconce magari di famigliari, grazie ai software di fotoritocco ora anche noi possiamo restaurare una foto antica.

Questo tutorial vi guiderà passo passo, ma una regola fondamentale da rispettare è quella di non esitare nell’essere creativi ed esplorare approcci diversi. Infatti non tutte le immagini possono deteriorarsi allo stesso modo, ma i concetti che imparerai qui potrai utilizzarli come meglio credi per ottenere un ottimo risultato.

Come restaurare una foto antica

I passi da seguire sono i seguenti:

  • Fare una copia dell’originale (non lavorare mai sull’unica foto a tua disposizione ma utilizza una copia)
  • Regolare la dimensione dell’immagine, ritagliando l’eccesso.
  • Ritoccare le aree da restaurare.
  • Rimuovere il rumore.
  • Regolare la luminosità e il contrasto.

Restaurare una foto – Prima Parte:

restaurare una foto antica ritaglioDopo aver effettuato una copia della nostra fotografia, dobbiamo ritagliarla per eliminare gli eventuali bordi in eccesso.

Per questo tutorial utilizzerò Photoshop in quanto ci permetterà di usufruire di tutti gli strumenti adatti per questo fotoritocco. (Troverai QUI altre guide sul fotoritocco tramite Photoshop).

Dopo aver inserito l’immagine nel software, clicchiamo sullo strumento “taglierino” per limare i bordi della nostra foto.

 

Restaurare una foto – Seconda Parte:

restaurare una foto antica strumento toppa

Per ritoccare l’area da restaurare dalle dimensioni più grandi, sicuramente possiamo avvalerci dello strumento “Toppa”. Questo strumento consente di selezionare la zona malconcia, quindi tenendo premuta la selezione con il pulsante sinistro del mouse, trasciniamola in un’altra area della foto con le medesime somiglianze.
Con molta concentrazione assicuratevi di allineare la selezione prima di rilasciarla.

Come detto consiglio di usare lo strumento Toppa con le aree più grandi dell’immagine, spesso infatti viene utilizzato per correggere lo sfondo dell’immagine e non su aree più piccole o comunque con elevati dettagli.

Restaurare una foto – Terza Parte:

restaurare una foto antica strumento Timbro

Dopo aver modificato tutte le aree più grandi, possiamo procedere nell’eliminazione delle piccole imperfezioni utilizzando due strumenti molto potenti. Sto parlando dello “strumento Pennello correttivo” e lo strumento “Timbro Clone”; entrambi si utilizzano semplicemente cliccando “Alt” da tastiera sul punto che si desidera copiare e sostituire questo sulla macchia da rimuovere.

Dovremo quindi, tenendo premuto alt, cliccare sulla zona adiacente alla macchia da eliminare e successivamente cliccare su di essa per sostituirla. La procedura è molto intuitiva e mentre ci proverete capirete subito il meccanismo e soprattutto come intervallare lo strumento Pennello correttivo e Timbro (molto simili tra loro).

Restaurare una foto – Quarta Parte:

restaurare una foto antica strumento selezione rettangolareDopo aver rimosso le varie macchie notiamo che parte del restauro è già stato effettuato con successo, ora non ci resta che restaurare il volto sfigurato del nostro personaggio.

In questo caso useremo la parte sinistra del volto per sostituirla a quella destra. Basterà utilizzare lo strumento “Selezione rettangolare” e disegnare un perimetro sulla parte sinistra del soggetto; successivamente copiamola in un nuovo livello, basterà usare il comando “CTRL + J”.

Selezioniamo il nuovo livello dal menu in basso a destra e usiamo il comando “CTRL + T” per attivare lo strumento Trasformazione libera.

Ora non ci resta che invertire la nostra selezione, basterà cliccare con il tasto desto del mouse all’interno della selezione e cliccare sulla voce “Rifletti orizzontale”, Come vedete nella foto qui in basso.

restaurare foto Trasformazione libera - rifletti orizzontale

restaurare foto pennelloArrivati a questo punto, dovremo trascinare la selezione fino a spostarla per ricoprire la parte malandata della foto. Potete agevolarvi abbassando l’opacità del ritaglio, per facilitarvi nell’allineare l’occhio con ciò che resta della precedente foto. Quando siete sicuri di aver allineato correttamente l’immagine, premete Invio per confermare le modifiche. Quindi ripristinate pure l’opacità al 100%.

Restaurare una foto – Quinta Parte:

Ora, con il livello selezionato, cliccate sul pulsante “aggiungi una maschera vettoriale” presente in basso a destra.

restaurare foto antica pennello

Per nascondere le aree esterne all’occhio che quindi non abbiamo bisogno di vedere, bisognerà dipingere di nero la maschera, nel nostro caso la zona esterna all’occhio. Ricorda di usare il colore nero se vuoi nascondere, mentre il bianco se vuoi rivelare qualcosa presente sotto la maschera. In questo caso ci interessa restituire l’occhio al nostro personaggio,  ti consiglio di ridurre l’opacità del pennello quando ti avvicinerai all’occhio, in maniera tale da avere un effetto sfumato tra l’immagine originale e la maschera che applichiamo, dando un buon senso di uniformità.

Restaurare una foto – Sesta Parte:

restaurare foto antica timbroTramite lo strumento Timbro andiamo a rimuovere (come visto ad inizio guida nella Terza Parte) la piegatura che percorre la fronte del nostro personaggio.
Vi ricordo di riposizionarvi nel livello originale della foto altrimenti andrete a modificare la maschera. Questo è un lavoro minuzioso e di pazienza, quindi prendetevi tutto il tempo necessario.

Ora, come per l’occhio, eseguiamo la stessa procedura vista nella quarta e quinta parte spostando questa volta l’orecchio e successivamente anche parte dei capelli, per ricostruire ogni porzione non più visibile del volto.

Questo è il risultato della ricostruzione, come potete vedere ho continuato ad utilizzare lo strumento Timbro per rimuovere le restanti imperfezioni dal viso.

restaurare foto antica ridurre rumore

Ora non ci resta che rimuovere il rumore di fondo, questa operazione può essere svolta in vari modi, ma di solito si utilizza il filtro “Riduci disturbo”. In base al grado di rumore presente nella vostra foto dovete regolare i vari parametri.

restaurare foto antica ridurre rumore metodo