Passare ad un’unità a stato solido è il miglior aggiornamento possibile per un PC. Questi meravigliosi dispositivi eliminano i lunghi tempi di avvio del sistema, accelerano la velocità di caricamento dei programmi e in generale rendono il computer scattante. Ma non tutti gli SSD sono uguali, infatti solo i migliori SSD offrono prestazioni elevate a prezzi convenienti o, se il prezzo non è un problema, possiamo accedere anche a velocità di lettura e scrittura elevatissime.

Molti SSD hanno un fattore di forma 2,5 pollici e comunicano con i PC tramite le stesse porte SATA utilizzate anche dai tradizionali dischi rigidi. Ma se acquistiamo delle unità NVMe, ci ritroveremo minuscoli SSD che si adattano alle connessioni M.2 su schede madri compatibili. Inoltre possiamo trovare SSD da installare sugli slot PCIe della scheda madre, per raggiungere velocità elevate.

In questa guida andremo a far chiarezza e a scegliere i migliori SSD per ogni fascia di prezzo e utilizzo.

Migliori SSD 2018 - SATA, M.2 e NVMe

Migliori SSD 2018 a tutto tondo

Samsung 860 EVO – Crucial MX500

Migliori SSD Samsung 850 EVOIl Samsung 850 EVO è stata l’unità più consigliata sin dalla sua uscita sul mercato nel lontano 2014, ma dopo un lungo periodo di attesa, la società ha sostituito il leggendario drive con il Samsung 860 EVO nel 2018. Quest’ultima unità non è altrettanto rivoluzionaria come il predecessore, ma rivendica comunque il trono di miglior SSD a tutto tondo.

Il Samsung 860 EVO non è l’SSD più veloce che potete acquistare: questo onore va alle unità avanzate che trasferiscono i dati su porte PCI-E, ma è l’unità SATA a triplo strato (TLC) più veloce che abbiamo visto fino ad ora. Uno dei fattori più importante risolti in questa nuova versione, sono le lente performance in scrittura che affliggevano molti altri SSD che utilizzano chip NAND TLC.

Nei nostri test, abbiamo copiato 80 GB di dati nell’860 EVO che non si è mai impantanato fino al termine del processo. I costi sono cresciuti leggermente con la nuova generazione dell’hardware, ma il Samsung 860 EVO offre ancora un vincente mix di prezzo, prestazioni e capacità; il tutto supportato da una lunga garanzia di ben cinque anni e l’ottimo software SSD Magician di Samsung. Come unità SATA da 2,5 pollici, il Samsung 860 EVO non dovrebbe avere problemi nell’installazione sulla maggior parte dei desktop o notebook, a differenza delle varianti M.2 e PCIe.
Il Samsung 860 EVO da 500 GB (100€ su Amazon) è probabilmente l’opzione migliore per la maggior parte delle persone, ma è anche disponibile nei modelli da 250 GB, 1TB, 2TB e 4TB. I prezzi per gli SSD iniziano a diventare accessibili a tutti; la maggior parte delle persone preferirebbe acquistare la versione da 500 GB e abbinarla (se necessario) ad un hard disk tradizionale ad alta capienza come la linea Western Digital Blue.

Valide alternative:

Crucial SSD MX500Naturalmente la concorrenza non rimane a guadare, Crucial con il lancio delle unità MX500 ha recuperato molta strada, consegnando SSD dalle ottime velocità in scrittura e lettura sequenziali fino a 560/510 MB/s grazie alla tecnologia NAND 3D Micron. Il prezzo è sicuramente giusto, soprattutto se avete intenzione di accoppiare l’SSD ad un disco rigido meccanico. Su Amazon, troviamo il modello da 250 GB per soli 60€, mentre quello da 500 GB a circa 85€. Il Sandisk Ultra 3D da 500 GB è un’altra opzione valida. La garanzia triennale del Sandisk Ultra 3D è tuttavia minore rispetto a quella quinquennale delle unità Samsung. Il WD Blue 3D NAND SATA è essenzialmente identico al Sandisk Ultra 3D, ma venduto con un’etichetta diversa e con un fattore di forma (M.2).

Samsung offre anche il Samsung 860 Pro, l’unico motivo per scegliere il modello Pro è relativo alla longevità dell’unità, in quanto offre una durabilità più elevata superata una certa soglia di file scritti. Naturalmente per un l’utilizzo domestico, non serve preoccuparsi di questo aspetto, quindi continuiamo a consigliarvi la virante EVO.

Migliori SSD 2018 Economici

Crucial BX300 – Kingston A400

SSD BX300 CrucialSe state cercando un SSD SATA facile da installare e di buona qualità, ma non volete spendere molto, la scelta migliore è il Crucial BX300.

Molti SSD a basso costo utilizzano chip NAND a tripla livella (TLC) che possono diminuire in prestazioni quando si trasferiscono molti file e si supera il valore della cache dell’unità. Il Crucial BX300 utilizza NAND a più livelli (MLC) che elimini il problema, in modo da garantire una velocità di trasferimento costante anche quando si spostano file di grandi dimensioni. La garanzia di tre anni non è eccezionale, ma non è neanche male.
Il prezzo è più che competitivo, su Amazon troviamo il modello da 120 GB per soli 47€, mentre sconsigliamo di salire con la capacità a causa del prezzo elevato dei moduli da 240 GB. Se volete un SSD economico da 240 GB, suggeriamo il Kingston A400 disponibile a soli 45,46€.

Migliori SSD 2018 NVMe

Samsung 970 Pro – WD Black SSD NVMe

Samsung memorie 970 PRO EVO m.2. SSDSe le prestazioni sono fondamentali per il vostro lavoro, il Samsung 970 Pro è il miglior SSD NVMe che potete acquistare. L’unità viaggi a velocità di Lettura Sequenziale fino a 3.500 MB/sec e velocità di scrittura sequenziale fino a 2.300 MB/sec, supportando anche l’eccellente software di Magician.
Anche se i benchmark vedono vincitore l’unità di Samsung, noi consigliamo l’acquisto del WD Black SSD NVMe di Western Digital. Questa unità raggiunge velocità sequenziale di lettura fino a 3.400 MB/s, poco meno rispetto al 970 Pro di Samsung, risparmiando però più di 50€ nel modello da 500GB.

Il SanDisk Extreme Pro M.2 NVMe 3D è esattamente lo stesso drive del WD Black 3D, venduto con una diversa marca. Se riuscite a trovarlo ad un prezzo inferiore, potete scegliere quest’ultimo.

Migliori SSD 2018: NVMe economico

SSD Intel 660p (disponibile sul mercato tra qualche settimana)

Migliori SSD 2018 NVMe economico SSD Intel 660pLe unità NVMe iniziano finalmente a diventare mainstream e, grazie ai progressi dell’Intel SSD 660p (la prima unità a stato solido consumer basata su NAND quad-level cell (QLC)), ora è possibile ottenere un SSD NVMe allo stesso prezzo di un disco SATA. Questo segnerà la fine dei dischi rigidi meccanici? L’SSD Intel 660p costa circa 120€ per la versione da 512 GB e 200€ per quella da 1 TB di capacità, anche se al momento è disponibile solo il modello da 512 GB.

La versione da 1TB ha velocità in lettura e scrittura che superano anche le unità SATA più veloci, con l’Intel 660p più veloce di qualsiasi altro NVM di fascia economica precedentemente disponibile sul mercato. (Attenzione: la versione da 512 GB di Intel 660p è notevolmente più lenta del modello da 1 TB, circa la metà, perché utilizza un singolo chip di memoria anziché due.) Intel offre anche una lunga garanzia di cinque anni.

Detto questo, l’Intel 660p ha un difetto, se state scrivendo o copiando una grande quantità di dati e superate la capacità della cache, le velocità di scrittura calano a picco raggiungendo quelle degli Hard disk meccanici. La quantità esatta di dati che dovrete spostare per raggiungere tale limite, varia a seconda di come si comporta la cache dinamica dell’SSD: più dati state memorizzando sull’unità, meno cache è disponibile. Tuttavia, non influenzerà la maggior parte dei casi d’uso comune, infatti nei vari test il problema si è manifestato solo dopo aver copiato più di 80 GB di file contemporaneamente.

Migliori SSD 2018: Il più veloce

Intel Optane SSD 900P

Intel presenta Optane SSD 900PSe le prestazioni sono fondamentali e il prezzo non è un problema, l’Optane SSD 900P di Intel è il miglior SSD che possiate acquistare. L’unità non utilizza la tecnologia NAND tradizionale come altri SSD; invece, è costruito attorno alla futuristica tecnologia 3D Xpoint, sviluppata da Micron e Intel.

Come detto pagherete il privilegio di ottenere prestazioni all’avanguardia. L’Optane SSD 900P di Intel costa circa 400€ per una versione da 280 GB e 630€ per il modello da 480 GB. Naturalmente i vantaggi dell’SSD di Intel saranno evidenti per le persone che spostano regolarmente grandi quantità di dati. Inoltre l’Optane SSD 900P utilizza il protocollo NVMe per comunicare con il PC, quindi dovrete soddisfare alcuni criteri aggiuntivi per essere in grado di accedere al massimo delle prestazioni.