I portatili Apple dotati della tastiera con meccanismo cosiddetto “butterfly” sono inaffidabili, e tendono a cessare di funzionare in modo decente col passare del tempo. Se avete finalmente avuto abbastanza dei problemi riscontrati con la tastiera Apple Butterfly, ecco cinque PC in grado di sostituire il vostro MacBook al meglio.

In questo caso la decisione non è quella di portare a riparare il prodotto Apple, ma noi suggeriamo una soluzione definitiva: acquistare un notebook Windows. Certo, potrebbe sembrare un vero e proprio troll questa intro, ma capiamo anche che siate ancora sconvolti visto che tre anni dopo aver introdotto la “peggiore” tastiera Apple, l’azienda non ha cambiato il suo metodo di input. Dobbiamo accettare due aspetti: Il primo è che Apple non cambierà la sua posizione sulla tastiera con meccanismo Butterfly; secondo è ora di guardare anche al resto del mercato dei portatile Windows.

Migliori notebook sostituire MacBook tastiera butterfly

[Ulteriori letture: Migliori notebook da gaming]

La buona notizia è che avete scelto il momento perfetto per oltrepassare la barricata. I laptop PC hanno raggiunto un nuovo livello prestazionale, di funzionalità e design di cui probabilmente i fan Apple non sono a conoscenza. Per aiutarvi a completare il passaggio dai due ecosistemi, abbiamo realizzato una guida sui cinque migliori notebook che ogni utente MacBook dovrebbe prendere in considerazione.

Sostituire un MacBook con HP Spectre x360 13

sostituire un MacBook HP Spectre x360 13

La nostra prima scelta per il laptop più versatile in grado di sostituire il MacBook è l’HP Spectre x360 13.

Il portatile è dotato dell’ultima CPU quad-core Whiskey Lake di Intel, una tastiera affidabile e soprattutto: è la nostra prima scelta per un notebook convertibile. Sulla scocca troviamo una porta USB di tipo A, che include anche una Thunderbolt 3, quindi non necessitiamo di alcun hub USB. Avremo zero compromessi quando viene utilizzato come un tradizionale laptop a conchiglia.

Quando siete pronti per qualcosa di diverso, lo schermo si rigira in modo da poterlo usare in modalità tablet. Senza cimentarci troppo in tecnicismi hardware, la versione che maggiormente consigliamo è quella dotata di core i5-8265U, 8 GB di RAM ed SSD da 256 GB.

sostituire MacBook HP Spectre x360 13

Lo Spectre x360 13 offre anche il supporto touch e pen, in molti potrebbero essere tentati di sostituire l’iPad con il prodotto di HP. Anche se il sistema della penna dello Spectre x360 13 funziona per il couch-surfing o occasionalmente per firmare documenti, ammettiamo che è difficile sostituire il forte ecosistema iOS dato dall’Apple Pencil. Nel complesso, tuttavia, lo Spectre x360 13 offre un valore aggiunto per la categoria dei portatili versatili rispetto non solo ai laptop Apple, ma anche ai molti PC portatili di concorrenza.

Sostituire un MacBook con Dell XPS 13 9370

sostituire un MacBook Dell XPS 13 9370

Se la vostra visione del notebook significa design tradizionale a conchiglia, la scelta migliore sarebbe probabilmente l’XPS 13 9370 di Dell.

L’ultima versione include una CPU quad-core Whiskey Lake, una webcam montata in alto (finalmente!) E una delle cornici più rastremate per uno schermo da 13,3 pollici. Completano le specifiche tecniche: un Intel Core i7-8550U, 16 GB RAM, 512 GB SSD. Sebbene manchi una porta USB di tipo A, l’XPS 13 9380 compensa con la presenza di 3 porte USB-C 3.1 e con un’incredibile velocità. Raggiunge prestazioni superiori rispetto a molti altri concorrenti della sua categoria e “calpesta” il MacBook Air di oggi. Con un’ottima tastiera e trackpad, è improbabile che possiate tornare indietro.

Microsoft Surface Laptop 2

sostituire un MacBook Microsoft Surface Laptop 2

Se siete utenti MacBook alla ricerca di qualcosa che si distingui dal mare di laptop in alluminio spazzolato, dovreste dare un’occhiata al Surface Laptop 2 di Microsoft.

Microsoft ha realizzato un vero e proprio notebook di design, con una tastiera eccezionale e il caratteristico deck in Alcantara. Dobbiamo dire: oggi è piuttosto difficile superare le tastiere e trackpad Microsoft, con la loro generosa escursione dei tasti e la superficie liscia come il vetro. E’ come se Apple abbia preso tutto ciò che ha imparato su tastiere e trackpad per laptop e l’abbia scambiato con Microsoft in quest’ultima stagione.

Il più grande punto critico del Surface Laptop 2 potrebbe essere l’uso del caricatore Microsoft Surface invece dei comuni connettori USB-C PD. Ma se vi manca il connettore MagSafe di Apple che si disconnette se ci inciampate sopra, il connettore Surface fa la stessa cosa. Quindi sì, se volete passare da un MacBook ad un portatile Windows, considerate il Surface Laptop 2 come una valida alternativa.

Microsoft Surface Pro 6

sostituire un MacBook Microsoft Surface Pro 6

Abbiamo già mostrato alcuni portatili molto versatili capaci di adattarsi a varie esigenze, ma dove il Surface Pro 6 brilla è proprio in modalità tablet. È possibile utilizzare Surface Pro 6 come sostituto del tablet, ma la buona notizia è che abbiamo pieno supporto per tutte le app classiche in uso PC.

Ci piace davvero dire che il Surface Pro 6 (e i suoi cloni) sono realizzati per le persone che usano un PC più del 50% delle volte in modalità tablet. Se volete utilizzare il PC come un laptop, il Surface Pro 6 non sarà la vostra prima scelta.

Come per il Surface Laptop, il Surface Pro 6 utilizza il connettore Surface proprietario ma magnetico. La cosa più importante in questo caso è che se avete problemi con la tastiera, potete semplicemente acquistarne una nuova e continuare a godervi il notebook. Prestazionalmente non avremo alcun problema, in commercio vengono venduti modelli che partono da core i5, 8 Gb di Ram e 128 GB SSD fino ad 1 TB.

Huawei Matebook X Pro

Huawei Matebook X Pro

Se per tutto questo tempo pensavate che Dell o HP si stessero avvicinando alle prestazioni e design di Apple, vi sbagliavate. Dell e HP hanno ormai da tempo dimenticato e superato Apple in questi campi. Invece, un produttore emergente nel campo notebook capace di realizzare un ottimo prodotto è Huawei, che con il suo Matebook X Pro si è distinta immediatamente in questo campo.

Il notebook viene venduto ad un prezzo ragionevole, montando una tastiera completa ma compatta. Per circa 1400€ otteniamo una CPU Core i7 quad-core, una scheda grafica GeForce MX 150, 8 GB di RAM e 512 GB SSD.

Basterebbe applicare un adesivo Apple sul logo posteriore Huawei per non accorgersi delle differenza in termini di design, ma questo aspetto non è affatto un punto a sfavore, viste le ottime funzionalità racchiuse in una scocca ultrasottile.