Gli utenti Android sono in grado di utilizzare i loro smartphone come chiave di sicurezza Google; ora Google finalmente sta mantenendo la promessa di portare la stessa funzionalità su iPhone. Un aggiornamento dell’app Google Smart Lock di questa settimana trasforma infatti il vostro iPhone in una chiave FIDO2, utilizzando Secure Enclave per saltare gli SMS e proteggere i vostri account.

Attualmente funziona solo con account Google, ma si tratta di un ottimo strumento per gli utenti attenti alla sicurezza. Invece di affidarvi a password monouso fornite tramite SMS, sarete in grado di utilizzare il vostro iPhone per accedere all’account su un altro PC, Mac o dispositivo iOS in modo rapido e sicuro senza spendere soldi per una chiave hardware separata. Questo metodo funziona sui telefoni Android ma qualsiasi attività del browser dovrà essere eseguita utilizzando Chrome. Qualsiasi iPhone con Secure Enclave funzionerà, ovvero qualsiasi telefono dopo iPhone 5S. (Non è chiaro se l’iPhone 5S supporta la funzione, poiché racchiude un Secure Enclave ma non supporta iOS 13.)

Ovviamente, dovrete abilitare l’autenticazione a due fattori affinché il vostro account Google possa sfruttare il livello di sicurezza aggiuntivo.

Configurare iPhone come chiave di sicurezza
iPhone chiave di sicurezza Google

Una volta impostato, ecco come funziona:

  • Scaricate o aggiornate l’app Google Smart Lock dall’App Store
  • Accediamo all’account che desiderate utilizzare come chiave di sicurezza
  • Seguite le istruzioni per configurare la chiave di sicurezza integrata nello smartphone
  • Tappiamo su Gestisci account e selezioniamo l’account abilitato per la chiave di sicurezza
  • Selezionate la scheda Sicurezza nella schermata successiva
  • Tappate su Verifica in due passaggi
  • Scorrete verso il basso fino al secondo passaggio
  • Se l’iPhone non è presente, tappiamo su Aggiungi chiave di sicurezza e selezionate il telefono dall’elenco.

Questo è tutto ciò che dovete fare. Ora quando accederete ad un servizio Google su un nuovo dispositivo, sarete in grado di utilizzare l’iPhone per autenticare l’account.

Finché si trovano nel raggio di azione del Bluetooth (e il Bluetooth è attivo per entrambi gli account), riceverete un messaggio sull’iPhone quando accedete a un account Google su un nuovo dispositivo, potendo verificare rapidamente che siete voi stessi ad aver effettuato l’accesso. E se dimenticate l’iPhone? sarete comunque in grado di selezionare SMS come opzione o utilizzare un’app Authenticator scegliendo “Accedi in un altro modo”.