I nuovi processori desktop di 11a generazione di Intel sono arrivati sugli scaffali martedì e, come abbiamo sentito negli ultimi giorni, Rocket Lake non ha stupito proprio tutti. Dovreste quindi acquistarli o possiamo comodamente rimandare questa generazione o perlopiù continuare a sfruttare i chip Comet Lake? Abbiamo contrapposto i top di gamma di ogni linea, con un risultato finale sorprendente.

Gaming

Intel ha esaltato un aumento fino al 19% delle prestazioni IPC per il suo nuovo processore Core i9-11900K, prestazioni che si osservano soprattutto nei giochi. Negli otto titoli che abbiamo confrontato, il chip i9 di undicesima generazione ha superato in media il suo predecessore di decima generazione di circa il 7 percento, ma un paio di titoli hanno raggiunto il picco intorno alla percentuale del 19%. In Ashes of the Escalation, il 11900K è andato oltre il 21%, mentre in Gears Tactics ha registrato un miglioramento del 18%.

benchmark Core i9-11900K vs Core i9-10900K
Il benchmark di otto giochi comprendeva Ashes of the Escalation, Shadows of the Tomb Raider, Horizon Zero Dawn, Red Dead Redemption 2
Counter-Strike: Global Offensive, Metro Exodus, Gears Tactics e Far Cry New Dawn. Gears Tactics ha mostrato uno dei maggiori aumenti delle prestazioni di Rocket Lake su Comet Lake.

Detto questo, ricordate che maggiore è la risoluzione con cui giochiamo, meno vedremo questa differenza nelle prestazioni. Passando ad una risoluzione di 1440p o persino 4K il divario si ridurrà. La vittoria principale del 11900K quando si tratta di giochi è ristabilire la competitività di Intel con il processore Ryzen comparabile di AMD.

Vincitore: Rocket Lake dell’11a generazione

Creazione di contenuti

Il 11900K ha due core in meno rispetto al 10900K, ma ce ne accorgeremo solo dal tipo di lavoro che svolgiamo.

Il 10900K vince in alcuni benchmark di rendering 3D multi-thread, ma non tutti. Ha un vantaggio, dal 5 al 9 percento nei benchmark più vecchi o in quelli che non si basano su set di istruzioni più recenti. Ma in un benchmark come Cinebench R20, il 11900K ha trionfato di circa il 4 percento. Il chip che prevale qui dipende dal benchmark con cui si allinea il carico di lavoro. Ad esempio: Cinebench R20 potrebbe avere più rilevanza se lavoriamo con prodotti Adobe, poiché Adobe concede in licenza il motore commerciale di Cinebench.

aprire file wmv in Windows 10 Adobe Premiere Pro
Intel Comet Lake vs Rocket Lake su Adobe

Nei test di Photoshop e Lightroom, la CPU Rocket Lake ha costantemente superato il suo equivalente Comet Lake. A seconda del benchmark, vedrete un aumento di circa il 2-13% nelle prestazioni complessive.

Vincitore: pareggio

Caratteristiche

Le nuove linee di processori includono sempre funzionalità aggiornate per accompagnare i core più veloci, ma la loro utilità può variare di generazione in generazione. Rocket Lake non solo si basa sui punti di forza di Intel, ma corregge anche l’unico grande punto debole dell’azienda rispetto alla concorrenza. Il 11900K supporta PCIe 4.0 e include un nuovo motore di codifica multimediale, QuickSync più veloce e crittografia AES e SHA-1. Abbiamo anche visto punteggi di boost più alti durante i nostri test rispetto al 10900K.

z490 11900K supporta PCIe 4.0

Prima che Intel affrontasse la minaccia dei processori Zen di AMD, i miglioramenti incrementali delle funzionalità erano la norma. Non adesso. Il passaggio a una microarchitettura più recente conferisce al 11900K una solida vittoria rispetto al 10900K su questo fronte.

Vincitore: Rocket Lake dell’11a generazione

Assorbimento di potenza

Prima del suo lancio ufficiale, Rocket Lake si è guadagnato la reputazione di consumare molta energia rispetto alla sua controparte Ryzen. Ma che dire rispetto al suo predecessore?

Ryzen è più efficiente dal punto di vista energetico, quindi il divario non è così ampio tra le due generazioni Intel. Tuttavia, vedrete comunque un consumo energetico più modesto quando eseguiamo il Core i9-10900K rispetto al più recente 11900K. In Cinebench R20, l’assorbimento massimo di potenza totale della CPU Comet Lake è rimasto di poco inferiore a 300 W, mentre il processore Rocket Lake è arrivato a quasi 380 W. (Ryzen, da parte sua, si mantiene sotto i 240 W, anche quando tutti i 24 thread sul 5900X sono in uso.) La storia rimane simile in Handbrake, che è uno scenario più probabile del mondo reale: Comet Lake generalmente è rimasto sotto i 300 W, mentre Rocket Lake si aggirava intorno a 370W.

rocket lake vs comet handbrake

Per la maggior parte delle persone questa differenza non avrà molta importanza. Ma se dobbiamo controllare il consumo energetico, la CPU “più vecchia” ci farà risparmiare più soldi nel tempo.

Vincitore: Comet Lake di decima generazione

Prezzo

Non molto tempo fa, gli unici prezzi di listino che contavano per i processori Intel erano quelli della generazione attuale. Le generazioni precedenti non sono diminuite molto di costo nonostante siano state soppiantate: gli sconti erano piuttosto anemici. Ma oggi, il prezzo di € 488 del Core i9-10900K di decima generazione è importante. Scegliendo la CPU più vecchia si risparmia circa € 80, che è sufficiente per coprire metà del costo di una scheda madre Z490.

Le vendite dei processori Comet Lake sono state drammatiche in vista del lancio di Rocket Lake: il Core i9-10850K è crollato a € 340 all’inizio di marzo e ora si aggira sui € 380. Il Core i7-10700K è sceso a meno di € 300 a fine marzo, per poi salire a € 320. E il Core i5-10600K è sceso a € 225 ed è rimasto lì.

Con Intel che adotta la pratica di AMD di vendere i suoi chip di generazione precedente ad prezzo più basso, rende la vendita dell’attuale generazione più difficile. Rocket Lake non può battere Comet Lake in termini di prezzo.

Vincitore: Comet Lake di decima generazione

Vincitore assoluto

Scegliere un vincitore tra il Core i9-10900K e il Core i9-11900K è difficile. La scelta giusta per una persona potrebbe non esserlo per un’altra.

Concentrarsi prevalentemente sul rendering 3D in programmi non Adobe come POV-Ray? Probabilmente stareste meglio con Comet Lake e dirottare i soldi risparmiati in un aggiornamento della GPU. La vecchia CPU beneficia dei suoi core aggiuntivi in ​​quel tipo specifico di attività. Ma se adottate spesso Adobe, la scelta si capovolge leggermente. Fareste comunque meglio a concentrarvi sulla GPU se non vi interessa il supporto PCIe 4.0.

La storia è simile per il gaming se giocate sopra i 1080p. In effetti, il supporto PCIe 4.0 potrebbe essere il fattore più influente sull’opportunità di utilizzare un Rocket Lake di 11a generazione. In definitiva, la scelta si riduce a se siete acquirenti coscienziosi o amate avere il meglio del meglio.