Come dovresti mantenere fresca la CPU? Dovresti optare per dissipatori ad aria tradizionali o optare per un impianto a liquido all-in-one con pompa e radiatore? I radiatori impiegano più tempo a riscaldarsi rispetto ai dissipatori di calore, grazie alla massa aggiuntiva di acqua che li attraversa, ma sono anche più difficili da raffreddare una volta che si surriscaldano. Per sessioni di lavoro o di gioco veloci con lunghe pause intermedie, i dissipatori ad acqua sono migliori, ma per carichi di lavoro prolungati quelli ad aria offrono un valore migliore.

Più potente è la tua CPU, più grande e migliore sarà il dispositivo di raffreddamento di cui avrai bisogno, senza sorprese. Un altro motivo per utilizzare il raffreddamento ad acqua è se possiedi un case sottile che non ha lo spazio per un dispositivo di raffreddamento ad aria più grande. D’altra parte, una pompa è molto più difficile da sostituire rispetto a una ventola se si rompe e, sebbene rara, la possibilità di perdite all’interno di un dispositivo elettronico può essere spaventosa. Indipendentemente dal dispositivo di raffreddamento che scegli o di cui hai bisogno, questa guida coprirà molte ottime opzioni di ogni dimensione e fascia di prezzo.

I migliori dissipatori ad aria

Thermalright Phantom Spirit 120

Il Thermalright Phantom Spirit 120 (e la versione quasi identica “SE”) sono i successori migliorati della serie Peerless Assassin che scosse il mercato anni prima. In tutti gli scenari, tranne quelli più impegnativi, funzioneranno altrettanto bene dei migliori dissipatori per CPU sul mercato, pur rimanendo altrettanto silenziosi, per meno della metà del prezzo.

A partire da soli € 39, il dispositivo di raffreddamento utilizza sette tubi di calore in rame, due ventole da 120 mm che girano fino a 1500 giri al minuto e un design a torre divisa per garantire che venga persa meno aria lungo il percorso. Nella maggior parte dei sistemi, l’unico motivo per non dare una possibilità a Thermalright è se si dispone di moduli RAM estremamente alti (più di 60 mm). In tal caso, dovreste spendere un po’ di più per lo Scythe Mugen ( €50 ), con prestazioni simili, che offre spazio completo per la RAM grazie alla sua forma asimmetrica.

I campioni dei pesi massimi

DeepCool ASSASSIN IV

Se desideri le migliori prestazioni di raffreddamento, dovresti acquistare Thermalright Frost Commander 140, a partire da soli € 45. Utilizza solo cinque tubi di calore, ma hanno uno spessore di 8 mm anziché i 6 mm standard. Ha una ventola da 140 mm al centro e una da 120 all’esterno per una maggiore distanza dalla RAM. Entrambe le ventole possono raggiungere 1.800 RPM, quindi potresti voler limitare la loro velocità.

Se vuoi mettere in mostra i tuoi moduli RAM senza compromettere le prestazioni, la soluzione sarà costosa: il DeepCool Assassin IV costa € 100, presenta un design unico e un pulsante fisico per la modalità silenziosa.

Alternative più compatte

Se non utilizzi CPU assetate di energia, puoi anche scegliere un dispositivo di raffreddamento più compatto e leggero. In questo caso hai diverse buone opzioni, tra cui Be Quiet! Pure Rock 2 Black (€ 45), Arctic Freezer 34 eSports Duo (€ 55) e Noctua NH-U12S Redux (€ 55).

Dissipatori economici

Thermalright Assassin X 120 V2

Il Wraith Spire di AMD è sorprendentemente buono per un dispositivo di raffreddamento di serie, quasi eguagliando il venerabile Cooler Master Hyper H412R , ora in vendita a € 45. D’altra parte, i dissipatori stock di Intel e Wraith Stealth di AMD sono pensati per essere sostituiti da coloro che vogliono ottenere il massimo dalla propria CPU.

Se vuoi migliorare ciò che offre il tuo dispositivo di raffreddamento della CPU di serie con il minor prezzo possibile, ecco due scelte comprovate: SE-214-XT di ID-Cooling offre quattro tubi di calore e una ventola ARGB da 120 mm per € 27. Se non vuoi l’RGB, il Thermalright Assassin X120 parte dagli stessi € 18 senza la ventola RGB.

Raffreddamento del threadripper

Noctua NH-U14S TR4-SP3

Potresti pensare che le CPU Threadripper di AMD siano più difficili da raffreddare rispetto alla maggior parte delle CPU tradizionali, a causa dei loro core extra, ma in realtà la loro superficie più ampia compensa fintanto che il dispositivo di raffreddamento è progettato per utilizzarle. Ecco perché Noctua è in grado di farla franca con una singola ventola da 140 mm e un design compatto nel suo NH-U14S TR4-SP3 da € 100, forse il dispositivo di raffreddamento più efficiente dal punto di vista acustico per AMD Threadripper.

Se preferisci ancora un design a torre divisa, Be Quiet! Dark Rock Pro 5 sembra simile al Frost Commander 140 (ma presenta ventole più lente) e attualmente costa meno del suo concorrente.

Il miglior Dissipatore a basso profilo

ID-COOLING IS-55 ARGB

Il mercato è pieno di dissipatori per CPU a basso profilo, perché sono economici da produrre e si adattano a ogni case. Il problema è che la maggior parte di essi non è molto migliore rispetto a quelli di serie, se non del tutto.

Se desideri le massime prestazioni di gioco in un piccolo pacchetto, la soluzione migliore è Thermalright AXP120-X67. Con un’altezza di soli 67 mm, ha sei tubi di calore e una sottile ventola da 120 mm. Offre inoltre spazio completo per la RAM e numerose combinazioni di colori, a partire da € 30 per la versione ARGB bianca.

Se hai bisogno di un dispositivo di raffreddamento ancora più piccolo e la tua CPU è abbastanza efficiente, hai diverse buone opzioni. Al momento in cui scrivo, il dispositivo di raffreddamento più corto con una ventola da 120 mm è l’ ID-Cooling IS-55, che parte da €40 e comprime cinque tubi di calore in un corpo alto 57 mm. Il dispositivo di raffreddamento più corto con quattro tubi di calore è il Thermalright AXP90-X36 , a partire da € 22, essendo alto solo 36 mm con una ventola larga 92 mm.

Il miglior Dissipatore a liquido all-in-one

Migliori dissipatori a liquido da 280 mm Liquid Freezer II 280

I radiatori commercializzati come “360 mm” potrebbero sembrare migliori di “280 mm“, ma questo schema di denominazione tiene conto solo della lunghezza combinata delle ventole e ignora la loro larghezza. Girando alla stessa velocità, due ventole da 140 mm raffredderanno quasi quanto tre ventole da 120 mm, producendo meno rumore, essendo più facili da manutenere e adattandosi a case con alloggiamenti da 5,25”.

A € 102, non possiamo ignorare l’ Arctic Liquid Freezer II 280. Le sue due ventole da 140 mm sono in grado di girare a velocità comprese tra 200 e 1.700 giri al minuto. La pompa stessa è mantenuta fresca da una ventola da 40 mm, che aiuta anche a raffreddare il VRM della scheda madre. Una versione ARGB, con ventole che possono raggiungere 1.900 RPM, è disponibile Con sei anni di garanzia, questo è un grande valore.

Alternative a diversi prezzi

NZXT Kraken 280

Se hai una CPU tradizionale o un case relativamente piccolo, ma desideri comunque un dispositivo di raffreddamento a liquido, ID-Cooling attualmente vende il suo Frostflow X 240 per € 75 e la versione Snow dotata di LED per lo stesso prezzo. Le due ventole da 120 mm possono raggiungere 1.800 RPM, ma partono da 700 RPM. Se hai spazio sufficiente, la versione da 280 mm è ora disponibile per €79,28€. A questi prezzi due anni di garanzia sono sufficienti.

Se vuoi qualcosa di un po’ più appariscente, non guardare oltre il nuovo NZXT Kraken 280, a partire da € 160. Il display LCD sulla pompa è più di un espediente, poiché può rendere più semplice sapere se la pompa si guasta. Se il denaro non è un problema, la versione Elite, a partire da € 265, presenta un display più grande, più nitido e luminoso con una frequenza di aggiornamento più elevata. Una garanzia di sei anni fa sembrare questi dispositivi di raffreddamento un acquisto più sicuro.