E’ recente la notizia che vede un amministratore delegato malese morire dopo che il suo smartphone è esploso. Anche se non si conosce esattamente la marca dello smartphone incriminato, il CEO di Cradle Fund: Nazrin Hassan ha utilizzato un dispositivo Huawei. Per inciso, questo non è un caso isolato, basta fare una breve ricerca in rete e notare come fin troppo spesso capitano casi in cui uno smartphone prende fuoco.

smartphone esplode dal calore batteria

Una delle principali cause di queste “esplosioni” è da attribuirsi alla batteria. Gli smartphone sono dotati di batterie agli ioni di litio che riscaldandosi aumentando notevolmente la loro temperatura, soprattutto durante la carica. Quindi, anche se non esiste un metodo infallibile per evitare che gli smartphone prendano fuoco, potete seguire alcuni semplici consigli per ridurre notevolmente tale possibilità.

Di seguito trovate quindi alcuni consigli da ricordare per proteggere lo smartphone dal calore:

Usare caricabatteria originali

Evitare surriscaldamento dello smartphone Ricaricare telefono

È sempre consigliabile utilizzare il caricabatterie fornito in dotazione con lo smartphone (caricatore originale del produttore). Nel caso in cui il caricatore si perda o inizi a funzionare male, è consigliabile sostituirlo sempre con un caricabatterie di marca.

I caricatori senza marcatura CE non godono ad esempio degli standard di sicurezza regolamentati dall’Unione europea, quindi è sconsigliabile l’acquisto.

Acquistare solo le batterie del produttore

Proprio come per il caricabatterie è importante utilizzare solo le batterie originali fornite dal produttore del device.

Pertanto, nel caso in cui la batteria dello smartphone debba essere sostituita, assicurarsi di sostituirla con quella originale, affidandovi ad un centro assistenza autorizzato.

Evitare di caricare per lunghe ore

Smartphone ricarica Wireless basetta

La pratica che vedeva il dover caricare lo smartphone per lunghe ore, ora è solo una leggenda metropolitana. Infatti le nuove batterie non richiedono di completare il caricamento al 100% per funzionare perfettamente.

Inoltre, anche se ogni telefono interrompe l’erogazione di corrente quando si raggiunge la carica completa, è sempre consigliabile staccare la spina una volta che avete terminato la ricarica.

Evitare la luce solare diretta

Evitate di caricare lo smartphone lasciandolo sotto la luce diretta del sole (soprattutto in questo periodo estivo) o in altri luoghi caldi come vicino al cruscotto dell’auto. Ciò potrebbe aumentare le probabilità di un surriscaldamento della batteria che si potrebbe degradare velocemente.

La temperatura media consigliata da tutti i produttori di smartphone è generalmente compresa tra 0 e 45 gradi centigradi.

Non caricare mai il telefono su superfici irregolari

Molti di noi lasciando lo smartphone sotto il cuscino mentre è in carica. Partiamo dal presupposto che questa abitudine è sbagliata anche quando il telefono non è sotto carica, certamente sotto una superficie che trattiene il calore le probabilità di un surriscaldamento aumentano esponenzialmente.

Evitare di caricare il telefono tramite una presa multipla

proteggere lo smartphone dal calore della batteria

Per precauzione, è sempre meglio non caricare lo smartphone su prolunghe o prese multiple. Infatti può capitare che l’abbondanza di dispositivi sulla stessa presa può causare un corto circuito.

Rimuovere la custodia durante la ricarica

Anche se non è sempre possibile, è sempre meglio rimuovere la custodia durante la ricarica del vostro smartphone. Poiché le custodie, soprattutto quelle più spesse in silicone, limitano la dissipazione del calore durante la ricarica.