C’è un grande dibattito su quanto sia importante la RAM più veloce per i giochi e se faccia differenza oltre un certo punto. Una cosa è certa, tuttavia: se utilizziamo una memoria standard a 2.666 MHz, noterete un miglioramento passando ai 3.200 MHz o più. Ma bisogna abilitare manualmente una funzione chiamata XMP per sbloccare effettivamente quelle prestazioni.

Questo perché la RAM ad alte prestazioni deve funzionare oltre le specifiche per la memoria DDR4. Questo fattore cambierà alla fine del 2021 passando all’inizio del 2022, quando si prevede che verranno lanciate le memorie DDR5. Al momento della stesura, tuttavia, stiamo parlando di DDR4.

Poiché la RAM funziona oltre ciò per cui DDR4 è stato ufficialmente classificato, bisogna abilitare un profilo speciale per la RAM chiamato eXtreme Memory Profile o XMP.

memoria RAM Ballistix Elite abilitare XMP

Cos’è XMP?

XMP è una tecnologia sviluppata da Intel per RAM DDR3 e DDR4 che consenti di spremere più prestazioni dalla memoria. (Vedrete anche l’opzione sulle schede madri AMD.) Una volta abilitato XMP, la scheda madre rileva le impostazioni ottimali della RAM e applica automaticamente le modifiche. È fondamentalmente uno strumento di overclocking con un clic per la RAM ed è perfetto per gli utenti che non vogliono eseguire l’overclock manuale.

Per accedere alle impostazioni XMP, tuttavia, bisogna entrare nel BIOS del PC. Una volta lì, abilitarlo è piuttosto semplice. Il problema è che non possiamo fornire istruzioni passo passo che funzionino per tutti, dal momento che il BIOS di ogni scheda madre gestisce le cose in modo leggermente diverso. Tuttavia, possiamo fornire alcune linee guida di base per orientarvi attraverso questo processo.

Controllare l’attuale velocità della RAM

Controllare la velocità della RAM

Prima di iniziare, vediamo quanto è veloce la memoria. Cercate “Task Manager” in Windows 10 (premiamo il buon vecchio Ctrl + Alt + Canc  per richiamarlo all’istante). Una volta aperto Task Manager, clicchiamo sull’opzione Maggiori dettagli nella parte inferiore della finestra per espanderla.

Quindi, clic sulla scheda Prestazioni e selezionate Memoria; nella parte principale della finestra vedrete Velocità, che mostra l’attuale velocità di esecuzione della RAM in megahertz. Se non avete abilitato XMP, sarà probabilmente più lento della velocità per cui è valutato il kit di memoria. Entriamo nel BIOS.

Come abilitare XMP

Per accedere al BIOS, riavviamo il PC e attendiamo la schermata iniziale. Su un PC desktop questa schermata di solito mostra il logo della scheda madre come Aorus, EVGA, Asus Republic of Gamers, ecc. In questa schermata vedrete le istruzioni su come accedere al BIOS, che di solito avviene premendo un tasto funzione, il tasto F2 o il tasto Canc. Un’altra alternativa è controllare il manuale della scheda madre, che dovrebbe contenere le istruzioni su come accedere al BIOS.

Se, dopo aver premuto il tasto specifico il PC si avvia in Windows, non avete premuto il tasto corretto abbastanza velocemente. Basta riavviare e, una volta che lo schermo si oscura, premere il tasto appropriato fino a quando non viene visualizzato il BIOS.

Come abilitare XMP gigabyte

Di solito, il profilo XMP è chiaramente contrassegnato. Il BIOS Asus di seguito, ad esempio, lo mostra proprio nella prima pagina. Gigabyte, d’altra parte, di solito lo mette in Impostazioni di memoria avanzate> Extreme Memory Profile (XMP) e EVGA di solito lo inserisce in Memoria> Profili di memoria.

Qualunque sia il nome della voce di menu, il passaggio successivo consiste nell’attivare XMP. Clic sulle impostazioni della memoria o cercate un menu a discesa accanto a qualcosa che dice “XMP” o “Impostazioni memoria” o simili. Nel caso del mio BIOS Aorus, facendo clic su Extreme Memory Profile (XMP) viene visualizzata una finestra pop-up con due opzioni: Disabled e Profile 1, quest’ultima è l’opzione desiderata.

Alcuni kit RAM con velocità estremamente elevate possono avere più di un profilo, offrendo più opzioni. Dopo aver scelto l’opzione desiderata, dovreste tornare alla schermata principale del BIOS della scheda madre, dove di solito mostra a quale velocità è impostata la RAM e la tensione che sta utilizzando.

Ora è il momento di uscire dal BIOS e tornare a Windows. Per fare ciò, la maggior parte delle schede madri mostra un’opzione “Salva ed esci“. Selezionate “salva le modifiche” e il computer si riavvierà in Windows 10.

Ora apriamo nuovamente Task Manager e dovreste vedere che la voce Prestazioni> Memoria> Velocità  è cambiata.