Anche se alcuni diffidano dall’effettuare il root di un telefono Android, con l’installazione di una ROM personalizzata, possiamo comunque provare alcune funzionalità e impostazioni non attive di default, senza compromettere la grazia del nostro smartphone. Ogni telefono Android è dotato della possibilità di abilitare le opzioni sviluppatore, che consentono di testare alcune funzionalità e accedere a sezioni del telefono solitamente bloccate. Come ci si potrebbe aspettare, le opzioni di sviluppo sono abilmente nascoste per impostazione predefinita, ma sono facili da abilitare se si sa dove cercare.

Trovare il numero della build Android

Prima di poter abilitare le opzioni di sviluppo sul nostro telefono o tablet Android, dobbiamo trovare il numero di build del telefono. Sulla maggior parte dei telefoni possiamo semplicemente digitare il numero di build nel campo di ricerca, ma ecco come trovarlo sui principali dispositivi:

attivare opzioni sviluppatore numero build Android
  • Google Pixel: Impostazioni> Sistema> Info sul telefono> Numero build
  • Samsung Galaxy S8 e versioni successive: Impostazioni> Informazioni sul telefono> Informazioni software> Numero build
  • LG G6 e versioni successive: Impostazioni> Informazioni sul telefono> Informazioni sul software> Numero build
  • HTC U11 e versioni successive: Impostazioni> Informazioni su> Informazioni sul software> Altro> Numero build
  • OnePlus 5T e versioni successive: Impostazioni> Informazioni sul telefono> Numero build

Trovare e attivare opzioni sviluppatore

Una volta trovato il numero di build, dovrete tapparlo sette volte. Esatto: sette volte. Dopo pochi tocchi, vedrete un piccolo avviso pop-up che dice: “Sei a X passi da diventare uno sviluppatore” con un numero che conta alla rovescia ad ogni tocco aggiuntivo.

attivare opzioni sviluppatore
come attivare opzioni sviluppatore

Dopo il settimo tocco, apparirà un messaggio che dice: “Sei diventato uno sviluppatore!” e le opzioni sviluppatore saranno sbloccate. Alcuni telefoni includono un messaggio generico su come armeggiare con il telefono Android, ma in questo caso basterà semplicemente toccare OK. Sebbene molte delle opzioni siano indirizzate per gli sviluppatori, incluso il debug USB e lo sblocco del bootloader, troverete anche opzioni come: codec audio high-fi, preferenze notch e l’utilizzo della CPU. Sperimentate queste impostazioni a vostro rischio.

Disattivare le opzioni sviluppatore

Inizialmente Google richiedeva un ripristino delle impostazioni di fabbrica per liberare il telefono dalle opzioni sviluppatori, ora l’operazione è più semplice. Nella maggior parte dei telefoni Android con Nougat e versioni successive, nella parte superiore dello schermo, viene visualizzato un interruttore on / off che consente di disattivare le opzioni sviluppatore. Lo schermo si oscurerà e, una volta usciti, la scritta scomparirà dal telefono.