Quando inizieremo ad utilizzare Android 10, non sembrerà così diverso dalla versione 9. Ma anche senza nuove radicali funzionalità, Android “Q” traccia un percorso completamente nuovo per il sistema operativo, con nuovi metodi di navigazione, personalizzazione e protezione per il telefono. Quindi se non riuscirete a trovare nulla di nuovo, state solo cercando nei posti sbagliati. Ecco tutte le migliori funzionalità presenti in Android 10 e come iniziare ad usarle.

Android 10 Tema scuro

Forse la nuova funzionalità più attesa in Android 10 è una semplice: modalità dark. Chiamato tema scuro, capovolge molti degli elementi delle app Google disponibili dal bianco accecante al nero o grigio scuro. Tuttavia, alcune app effettueranno questo cambiamento automaticamente, mentre altre hanno i propri switch interni.

Android 10 Tema scuro

Per le app e gli elementi che lo supportano, possiamo attivare il tema Dark in due modi. Il più veloce è all’interno della barra di notifica. Basta scorrere verso il basso dalla parte superiore dello schermo, scorrere nuovamente per espandere le impostazioni rapide e toccare l’icona del tema Scuro. In alternativa, possiamo trovare uno switch nelle impostazioni dello schermo.

Android 10 Navigazione gestuale

La Navigazione gestuale tecnicamente è stata introdotta con Android 9, ma a tutti gli effetti in Android 10 farà il suo debutto. Questo perché Google ha seriamente perfezionato il sistema di gesti e introdotto una serie di modifiche al modo in cui ci muoviamo nell’interfaccia. Troveremo le gesture nello stesso punto di prima, all’interno delle impostazioni di Sistema, ma qui avrà un nome proprio: Navigazione gesti. Il metodo dell’anno scorso, che in Android 9 / Pie era chiamato Scorri verso l’alto sul pulsante Home, ora è chiamato navigazione a 2 pulsanti.

Quando selezioniamo Navigazione gesti, noterete che i pulsanti sono completamente spariti, sostituiti da una linea sottile simile all’indicatore home dell’iPhone. Qui attueremo la maggior parte dei gesti, quindi Google ha semplificato l’intero sistema per rendere le cose meno dipendenti dal pulsante Home:

  • Vai alla Home: scorri verso l’alto dalla parte inferiore dello schermo quando sei in un’app.
  • Cambia app: scorri verso sinistra o destra nella parte inferiore dello schermo.
  • Panoramica dell’app: scorri verso l’alto dal pulsante dello schermo e tieni il dito al centro dello schermo per un secondo.
  • Apri il drawer: scorri verso l’alto dalla parte inferiore dello schermo quando sei nella schermata principale oppure scorri verso l’alto una seconda volta quando si passa al selettore di app.
  • Assistant: scorri dall’angolo destro o sinistro dello schermo.
Android 10 Navigazione gestuale

Poiché il pulsante Indietro è scomparso, probabilmente vi starete chiedendo come tornare indietro di una schermata quando si utilizza un’app. È semplice: basta scorrere da entrambi i lati dello schermo. Ciò significa che scorrere a sinistra dal lato destro dello schermo o scorrere a destra dal lato sinistro dello schermo tornerà indietro di una schermata. Vedrete un’animazione con la freccia e sentirete una piccola vibrazione, quindi dovrete solo sollevare il dito per tornare indietro di uno schermo.

Notifiche Android 10

Non sarebbe una nuova versione di Android senza alcune modifiche al sistema di notifica. Le modifiche in Android 10 non sono così drammatiche come in Pie, ma sono comunque significative. Possiamo ancora premere a lungo o scorrere brevemente su una notifica per visualizzare le opzioni di avviso. Ora potremo pure essere in grado di silenziare le notifiche o toccare un nuovo menu di impostazioni semplificato per opzioni più avanzate.

Notifiche Android 10

Parlando di notifiche silenziose, sarete in grado di seguirle meglio in Android 10. All’interno del pannello delle notifiche, troverete un nuovo raggruppamento per le notifiche silenziose, in modo da poter vedere rapidamente cosa è successo senza un ronzio o un segnale acustico. Le impostazioni per app sono state inoltre semplificate per rendere le cose più facili da capire e controllare.

Nuove funzioni di condivisione

Le funzioni di condivisione sono state una sorta di punto dolente per le precedenti versioni di Android, ma nella versione 10 Google ha finalmente fatto qualcosa al riguardo. Per condividere basterà toccare il pulsante o l’icona di condivisione all’interno di un’app, ma ora l’apertura del menu è più rapida, caricando velocemente l’elenco completo di azioni e scorciatoie per app, in Android 10 il tutto è praticamente istantaneo.

È anche molto più veloce trovare una destinazione per la condivisione. La vecchia versione utilizzava i dati di app e cache per prevedere quale app o azione poteste desiderare in un lungo elenco disordinato. In Android 10, la condivisione è suddivisa in riquadri logici, ciò rende molto più veloce rintracciare l’app desiderata.

Modalità Focus Mode

Android 10 avrà una nuova funzionalità chiamata Focus Mode. Come suggerisce il nome, la modalità Focus costringe a mantenere l’attenzione sul lavoro disabilitando app che ci distraggono. A differenza dei timer delle app, dovremo disabilitare la modalità Focus quando siamo pronti per tornare ad utilizzare lo smartphone. Per fortuna, Google ha semplificato il lavoro con un collegamento nelle Impostazioni rapide.

Modalità Focus Mode android 10

Un’altra novità è l’inclusione del Family Link. Il servizio di controllo parentale era precedentemente disponibile tramite un’app separata. Google lo sta ora includendo nelle principali impostazioni di Android, quindi possiamo configurare rapidamente un account e impostare limiti sulle attività dei figli, nonché approvare eventuali richieste di tempo extra.

Privacy e Sicurezza

Nel corso delle ultime versioni di Android, Google ha lavorato per rendere il sistema più riservato e trasparente. La versione 10 continua lo sforzo, sebbene molte delle modifiche siano dietro le quinte. Ad esempio, le app non possono accedere ai dati degli Appunti o alle informazioni sul dispositivo come IMEI e numero di serie senza autorizzazione privilegiata.

Ci sono alcune nuove impostazioni e opzioni da cercare. Innanzitutto, troviamo un nuovo menu Privacy in Impostazioni, in cui Google ha inserito una serie di controlli per limitare la quantità di dispositivi a cui la società può accedere. La maggior parte dei controlli rimane disponibile in altri menu (cronologia delle posizioni, annunci, contenuto della schermata di blocco, ecc.) Ma è utile tenerli tutti in un unico posto. C’è anche una nuova utile scheda di utilizzo dell’accessibilità che riferisce se qualche app ha pieno accesso al dispositivo.

All’interno della scheda Privacy, troverete anche un nuovo gestore delle autorizzazioni. A parte il nuovo nome, è esattamente lo stesso della vecchia scheda Autorizzazioni app. Come prima, saremo in grado di vedere quali app accedono ad elementi come la fotocamera, i contatti e il microfono. Poiché la maggior parte degli utenti non è a conoscenza della modifica, Google invierà avvisi occasionali per farci sapere quali app accedono alla tua posizione. Occasionalmente, riceverete un avviso che un’app specifica ha ottenuto la vostra posizione in background.

Condivisione password WiFi

C’è sempre una cosa che gli ospiti desiderano prima di un drink: la nostra password Wi-Fi. In Android 10, Google sta semplificando la distribuzione. Basterà andare nelle impostazioni Wi-Fi, tappare sulla la rete a cui siete connessi e vedrete un nuovo pulsante Condividi. Toccandolo apparirà un codice QR, che può essere scansionato da un lettore QR su un altro telefono.