L’hardware AMD è il cuore delle console di nuova generazione che verranno lanciate alla fine del mese (PS5 e XBOX S / X). Entrambe dispongono di ray tracing con accelerazione hardware grazie ad un sottosistema grafico basato su RDNA2, l’architettura alla base della serie Radeon RX 6000 di schede grafiche desktop appena annunciata.

All’annuncio, AMD non era ansiosa di condividere troppi dettagli sull’implementazione delle sue tecnologie tanto attese: ray tracing e super sampling AI, entrambe sono caratteristiche principali della serie GeForce RTX. NVIDIA RTX e NVIDIA DLSS richiedono l’implementazione degli sviluppatori per essere attivate e, a più di 2 anni dal lancio, l’elenco dei giochi supportati è notevolmente cresciuto, ma non raggiunge ancora un numero significativo.

AMD RDNA2 ray tracing supersampling AI

AMD ha promesso che la loro implementazione del ray tracing e super sampling AI é completamente Open sorce e multipiattaforma, facendo affidamento sulle DirectX DirectML é possibile offrire un accesso più facile per gli sviluppatori. Purtroppo non sono stati forniti dettagli, ma Scott Herkleman ha affermato che cerca sempre di aiutare gli sviluppatori con tali tecnologie.

Dobbiamo ancora vedere se AMD implementerà l’accelerazione del ray-tracing e la tecnologia di super sampling nel suo pacchetto FidelityFX, o piuttosto attenderà l’adozione da parte del mercato di DirectX DXR e DirectML. La buona notizia è che AMD ha in programma di condividere molto presto maggiori dettagli su queste tecnologie, come Frank Azor ha confermato su Twitter che ulteriori rivelazioni riguardanti le due tecnologie saranno svelate entro il 18 novembre (lancio della serie Radeon RX 6000):