La preparazione per un nuovo lancio di Radeon PRO è nella sua fase finale. È appena emerso un rumor relativo a una nuova generazione di schede grafiche Radeon Pro per workstation professionali con architettura RDNA2. È stato fotografato un nuovo misterioso modello e le prime foto sono state pubblicate su Chiphell. Probabilmente vale la pena notare che il leaker non è sicuro di quale modello abbia ricevuto, ma è confermato che la scheda ha 16 GB, proprio come l’ammiraglia della serie Raden RX.

Una delle etichette rivela che la periferica è il modello “Full Secure TT GLXL“. Ci sono stati rumor su Navi 21 GLXL qualche settimana fa, dunque questo è senza dubbio un modello di prossima generazione. Quello che non sappiamo è quanti Stream Processor dispone questa variante.

La scheda è anche la prima Navi 2X di tipo blower di AMD con design a doppio slot, a differenza dei modelli AMD RX6800XT / 6900XT da gioco. Ciò influisce sicuramente sulle prestazioni termiche e sulla capacità di scambio termico. Tuttavia, una GPU ridotta come clock dovrebbe contenere meglio i 250 W di potenza tipica della scheda.

AMD Radeon PRO Navi 21 fonte
AMD Radeon PRO (Navi 21), Fronte
AMD Radeon PRO Navi 21 retro
AMD Radeon PRO (Navi 21), Retro

Rispetto alla serie Radeon RX, ci sono chiaramente alcune modifiche al design PCB del modello PRO, come connettori di alimentazione spostati o MOSFET, ma è chiaro che i condensatori dietro la GPU sono quasi identici. Ciò conferma che la scheda grafica utilizza la GPU Navi 21, proprio come fa l’RX 6800 XT:

AMD Radeon RX 6800 XT Navi 21 XT
AMD Radeon RX 6800 XT (Navi 21 XT)

AMD Raden PRO con architettura RDNA2 competerà con la serie NVIDIA RTX Ampere (ex Quadro), che ora viene offerta con un massimo di 48 GB di memoria. Non è chiaro quale modello possa competere esattamente con questa variante Radeon Pro GLXL. Non si sa nemmeno quando AMD dovrebbe rilasciare ufficialmente la sua nuova serie Radeon Pro. La periferica che è stata raffigurata è ancora un campione ingegneristico, non un prodotto finale al dettaglio, il che implica che le nuove schede sono ancora in fase di sviluppo.