AMD ha confermato in un recente rapporto che i suoi processori desktop Ryzen 4000 basati su Zen 3 non sarebbero arrivati ​​nel 2020. La società ha ripetutamente promesso che quest’anno avremo visto le CPU sul mercato, ma il rilascio dell’aggiornamento Ryzen 3000XT suggerisce diversamente.

All’inizio di questa settimana il rapporto di DigiTimes dichiarava che i processori desktop Ryzen 4000 di AMD sarebbero stati lanciati nel 2021 anziché quest’anno. La presunta ragione? La serie 3000 sta andando così bene, specialmente quando si tratta di sfidare i nuovi processori Comet Lake di decima generazione di Intel, che la società può posticipare il lancio di una nuova architettura di chip.

CPU Zen 3 arrivo 2020
CPU Zen 3 nel 2020

Altre prove che dimostrano come AMD non stia pianificando il lancio di Ryzen 4000 quest’anno sono apparse con l’annuncio delle CPU desktop Ryzen 3000XT. Sembra strano che l’azienda americana renda disponibile un aggiornamento della popolare serie 3000 pochi mesi prima dell’arrivo di una nuova generazione di processori. Abbiamo affermato che il rapporto di DigiTimes sembrava impreciso, soprattutto perché AMD ha ripetutamente affermato che Zen 3 sarebbe stato lanciato prima che il 2020 terminasse. Ora, la società ha ribadito la sua posizione: “AMD conferma che la voce sul ritardo di Zen 3 è imprecisa”.

La tabella di marcia di AMD mostra come i suoi chip arriveranno nel 2020. Ciò ha portato alcuni a ipotizzare che le CPU Epyc potrebbero essere i primi prodotti Zen 3, con le varianti desktop Ryzen 4000 lanciate nel 2021. Anche in questo caso, tuttavia, sembra altamente improbabile. Una società che ha ripetutamente promesso qualcosa e non riusce a rispettare le attese non è qualcosa di cosi insolito al momento; il Covid-19 potrebbe sempre causare interruzioni ai piani di AMD. Tuttavia, sarebbe una grande sorpresa se non vedessimo le CPU desktop Ryzen 4000 entro i prossimi sei mesi.