L’accelerazione hardware utilizza componenti hardware specifici del computer per eseguire determinate attività in modo più efficiente di quanto potrebbe fare il solo processore principale (CPU). Ciò è particolarmente utile per attività ad uso intensivo di grafica o audio in cui hardware specializzato come la scheda video (GPU) o audio possono migliorare le prestazioni.

Un esempio quotidiano è l’elaborazione grafica. Invece di sovraccaricare la CPU con il calcolo di ogni singolo pixel, la GPU si assume questo compito e consente una visualizzazione grafica più fluida e accattivante.

Accelerazione hardware windows

L’attivazione dell’accelerazione hardware è spesso un modo semplice ma efficace per migliorare le prestazioni del sistema. In Windows 10/11, ad esempio, puoi attivarla tramite il menu contestuale del desktop. Fare clic con il tasto destro sul desktop e selezionare “Impostazioni di visualizzazione” e poi “Grafica” in “Impostazioni correlate”. Sotto “Modifica impostazioni grafiche predefinite” troverai la funzione che stai cercando come “Pianificazione GPU con accelerazione hardware”. Se, contrariamente alle aspettative, l’opzione non è attiva, modificate e riavviate il PC.

In altre applicazioni come browser web o lettori multimediali, troverai spesso un’opzione per attivare l’accelerazione hardware nei menu delle impostazioni. In Google Chrome, ad esempio, troverai la funzione sotto “Impostazioni” e nella sezione “Sistema“. Qui puoi attivare/disattivare la spunta su “Utilizza l’accelerazione hardware se disponibile“.

Accelerazione hardware chrome

Ma attenzione: non tutti i sistemi beneficiano dell’accelerazione hardware. In alcuni casi, può persino portare a problemi di prestazioni o instabilità. Si consiglia quindi di verificare gli effetti dell’accelerazione hardware attivata sul proprio sistema e assicurarsi che tutti i driver e i programmi siano configurati correttamente.

L’accelerazione hardware è una funzionalità potente. Usato correttamente, può migliorare significativamente le prestazioni del sistema. Con pochi clic e la giusta configurazione, puoi accendere il turbo.